L’OPEN DI BARCELLONA AD ANTONIO LA TORRE

Il circuito nazionale dopo ben cinque anni torna nella città del Longano. Il tempio che ospita l’Open organizzato dal Ct Barcellona sotto l’egida della Fisct è il Palalberti, la struttura più importante e più grande della costa tirrenica della provincia di Messina.

Un bel torneo a squadre, con undici partecipanti, viene vinto sabato dalla squadra ospitante, presente al gran completo con Torre, Cortese, Sciacca, Mandanici, Francesco ed i fratelli La Torre. Dopo aver superato il girone eliminatorio battendo 4-0 Bagheria, Palermo e Vibo B, i biancorossi affrontano ai barrages il Messina, superandolo con lo stesso punteggio. Nell’altro match di barrage il Bagheria riesce a spuntarla sull’Atletico Vibo, prima di cedere il passo in semifinale contro il Siracusa. Nell’altra semifinale si conclude il bel torneo del Bruzia, superato per 3-1 dal Barcellona. In finale si affrontano a viso aperto Siracusa e Barcellona. La spuntano i padroni di casa col punteggio di 2-1. Il torneo cadetti lo vince il Palermo sul Barcellona B. Semifinaliste Catanzaro e Vibo B.

La domenica la categoria Open è ancora marcata Barcellona, che chiude con ben 3 semifinalisti su 4. Alla fine la spunterà Antonio La Torre, al suo primo acuto personale nella categoria principe, dopo aver superato Cesare Natoli (4-1) in semifinale ed il compagno Mandanici in finale (3-2). Il quarto semifinalista era Giuseppe Torre. Ad un atleta barcellonese va anche il titolo Under 19, precisamente a Carmelo Natale che si piazza davanti a Calabrò ed al siracusano Davide Disma.

La categoria under 15 invece va al siracusano Crisconio Lorenzo, che si impone sul debuttante Emanuel Crisafulli (Ct Barcellona).

Ma la squadra rivelazione della due giorni è sicuramente l’emergente Palermo. Dopo il successo nella categoria Cadetti a Squadre, i rosanero la domenica conquistano gli altri tre titoli: Maria Felice Merkouris si piazza al primo posto nella categoria Ladies, davanti alle barcellonesi Perdichizzi, Crisafulli e Lo Cascio. È Guido Capobianco a spuntarla nella categoria Future dopo una serie di tiri piazzati contro Carmelo Natale (2-2 il punteggio dopo il sudden death). Semifinalisti Disma e la Furnari. Infine nella categoria

Veteran si impone un altro palermitano, Elio Greborio che in finale batte in rimonta Angelo Coppolino. Semifinalisti l’altro barcellonese Concetto La Torre ed il rosanero Vito Donzelli.

I due tornei Cadetti se li aggiudicano Riccardo La Rosa su Alessandro Natoli (Open) ed ancora la Merkouris sul peloritano Giovanni Giliberto (Future).

26685763 1622118134498752 2624067047876655262 o26734025 1623067077737191 6572548804578455623 n

 

StampaEmail