Finalmente si riparte

Lo scorso weekend si è giocato il primo torneo ufficiale nazionale post-pandemia, il Torneo della Ripartenza a Subbuteoland, il nuovo centro sportivo interamente dedicato al subbuteo a Reggio Emilia.
Alla kermesse hanno partecipato tantissimi atleti, che si sono divisi tra le due manifestazioni organizzate dal COL.

Il sabato è stato il turno del torneo di Calcio da tavolo, che ha visto scontrarsi, nella categoria Open giocatori del calibro di Matteo CiccarelliLuca Zambello e tanti altri campioni del panorama subbuteistico. Interessante anche la presenza di Carlos Flores che, sebbene sia ormai "di casa" qui da noi, è venuto direttamente dalla Spagna, mostrando come piano piano la riapertura dei confini stia favorendo anche la ripartenza delle nostre attività. Nella categoria Juniores invece tanti nomi nuovi, giovani promesse che fanno ben sperare per il nostro movimento.

In tal senso infatti, nella giornata di sabato, è stato organizzato parallelamente al torneo uno stage della FISCT che, con gli istruttori Leonardo Giudice, Michele Giudice, Guido Cerullo e Alessandro Spiller, ha voluto impartire ai giovani talenti una completa educazione tecnica e tattica di questo bellissimo sport.

Per quanto riguarda il torneo, invece, a trionfare nella categoria Juniores, al termine di un torneo equilibrato, è stato Barioli Riccardo che ha avuto bisogno del Sudden Death per avere la meglio su Da Re Federico. I due si erano già incontrati nel girone, con la vittoria del primo per 3-0, ma le finali si sa sono tutte un'altra storia, e Federico è riuscito ad agguantare il pareggio fino alla fine dei 30 minuti regolamentari prima di cedere all'avversario nell'extra-time.

Screenshot 20210712 165046 WhatsApp

Nel torneo Open invece trionfa l'anfitrione Saverio Bari, che dimostra uno stato di forma eccellente, come se la pandemia non gli avesse impedito di migliorare giorno dopo giorno e di mantenere i nervi saldi che occorrono per vincere un torneo del genere. Saverio si è imposto per 3-2 in finale contro Matteo Ciccarelli, che ricordiamo essere ancora il campione del mondo in carica.

Nonostante l’inizio aggressivo di Mato, Saverio Bari riesce a conquistare palla e ripartire, concludendo il primo tempo in vantaggio di 2 gol. Il terzo gol ad inizio della ripresa sancisce definitivamente la vittoria, nonostante Ciccarelli riesca ad accorciare il passivo segnando 2 gol.

Spettacolari le semifinali, dove Mato Ciccarelli ha battuto il campione Carlos Flores ai supplementari dopo aver recuperato in meno di un tempo un passivo di 3 gol; nell’altra semifinale Saverio Bari si imponeva per 3-2 sul compagno di squadra Luca Zambello.

Nella giornata di domenica invece si è svolto il torneo di Subbuteo tradizionale con ben 16 gironi e circa 50 iscritti. A trionfare in questa categoria è stato a sorpresa Carlos Flores, che è riuscito ad imporsi su tutti gli avversari giocando addirittura con una squadra prestata. Anche nella finale contro Nico Lucchesi in risultato finale è un roboante 4-1. In semifinale Carlos aveva superato per 5-1 Enrico Frisone e Nico si impone 3-2 su un ottimo Vittorio de Pascale che si conferma ancora una volta ad alti livelli in questa disciplina.

Nei tornei di consolazione invece vincono Francesco Mattiangeli per il CDT e Juri di Tullio per il Subbuteo Tradizionale.

Man of the match

Presentiamo per la prima volta questa rubrica, che vuole premiare chi si è distinto particolarmente all'interno di una manifestazione, in modo assoluto dai vincoli di categoria e risultati.
Per questo torneo è stato di sicuro facile scegliere chi più ha sbalordito, riuscendo a salire sul podio in entrambe le giornate.

Stiamo parlando di Carlos Flores, il ragazzone spagnolo uscito in semifinale contro Matteo Ciccarelli nel torneo CDT e che è riuscito a vincere il torneo nella categoria Materiali Tradizionali.

Quello che più sbalordisce di Carlos non è la sua velocità (comunque notevole) o la quantità di gol che riesce a segnare (ben 79 in 14 partite giocate nelle due giornate), bensì la naturalezza e la semplicità con cui riesce a fare le cose più complicate.

Anche una persona totalmente esperta riguardo alle difficoltà di questo gioco, guardando una sua partita non riuscirebbe a cogliere sempre la complessità di un determinato tocco, perché quando lo compie Carlos sembra sempre che sia facile quanto bere un bicchier d'acqua. E questa sua grande caratteristica Carlos l'ha dimostrata in questi due giorni anche in una categoria in cui non è molto esperto, ovvero quella del Subbuteo Tradizionale. Pertanto il MofT questa volta non può non aggiudicarselo proprio Flores.

Tuttavia si vuole riservare anche qualche parola sul giovane Da Re Federico, che è stato capace di non partire sconfitto contro un avversario che qualche ora prima lo aveva dominato e di giocare una grande partita degna di una finale. Questi ragazzi ce ne faranno vedere delle belle!!!

Risultati torneo

StampaEmail